Eresie monoteiste nella Tarda Età del Bronzo?

Italica Res

Culti esclusivi

Per millenni la natura enigmatica della religione egizia, popolata di una moltitudine di dèi dalla varia forma, umana, animale e perfino mista, ha suscitato lo stupore degli osservatori esterni: già nel II sec. e.v. l’autore latino Luciano schernisce senza pietà questo polimorfismo, mentre nell’Ottocento si fa strada tra molti studiosi cristiani l’idea (errata) di un sostanziale monoteismo, sostenendo che le molteplici divinità non fossero altro che manifestazioni di un unico dio primordiale. La concezione religiosa egizia è molto più complessa, tanto che al massimo si potrebbe parlare di enoteismo, ovvero la preminenza di una divinità sulle altre, per lo meno in alcuni periodi storici o nel cuore dei fedeli, che si rivolgono al proprio dio tutelare o a quello preposto all’oggetto della preghiera esaltandolo, ma solo momentaneamente, al di sopra di tutti gli altri.

Anche la religione degli Ittiti, altro grande impero del Vicino Oriente antico, è caratterizzata…

View original post 2.718 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...